lunedì 4 agosto 2014

L'origine dei nomi dei nostri paesi.Cominciamo con Fornovolasco,il primo centro siderurgico della Garfagnana...

Una vecchia immagine di Fornovolasco
 e il Monte Forato sullo sfondo
La curiosità spinge l'appassionato di storia come me a farsi nuove domande e a stimolare la propria curiosità.Oggi (stimolato appunto da quella curiosità) voglio aprire una specie di nuova rubrica nel mio blog e mi spiego;dato che la nostra Garfagnana è composta da molteplici paesi e  località e ognuna con il suo particolare nome  mi piacerebbe (anche e sopratutto con il vostro aiuto,se avete notizie in merito) di trovare l'esatta etimologia del nome dei nostri posti.Tanti nomi sono legati ad esempio al suo fondatore o anche ad attività lavorative nate in quel luogo, oppure ad antichi fatti accaduti,insomma è un mondo vastissimo che con il vostro aiuto mi piacerebbe approfondire ancor di più e poi pubblicare periodicamente con il nome di chi mi ha fornito la notizia.Bene,voglio adesso cominciare con un nome fra i più bizzarri della Garfagnana: Fornovolasco. Fornovolasco per chi non lo sapesse) si trova nel comune di Fabbriche di Vergemoli sulla strada che conduce alla Grotta del Vento.Il termine Fornovolasco risulta legato alle attività fusorie (per questo Forno) documentate fin dall'epoca medievale, dimostrate da interessanti documenti ritrovati nell'archivio di San Martino a Lucca.Infatti alle pendici della Pania sorgeva un piccolo polo siderurgico che richiamò vista la ricchezza mineraria del sottosuolo una compagnia fatta di bresciani (provenienti questi a quanto pare dalla Val Trompia)  e bergamaschi capitanati appunto da un certo conte Volasco (da qui appunto Volasco) da Brescia, qui vi trovarono le acque correnti della limpida Turrite, ampie aree boschive da quale attingere il combustibile per il funzionamento dei forni,ed inoltre la disponibilità di materie prime estratte dalla miniera locale di "Monticello le Pose" che fecero di Fornovolasco il primo paese siderurgico della Garfagnana (altro che K.M.E di Fornaci...) I nuovi ospiti da parte loro invece insegnarono ai locali nuove tecnologie di fusione e nuovi metodi lavorativi.L'attività era fiorente, si sostiene che nel 1369 si esportassero le lavorazioni perfino a Stazzema e nella parte versiliese delle Apuane.Le attività
Fornovolasco oggi
fusorie durarono addirittura fino ai primi anni dell'800.

Ecco qua allora l'origine del nome Fornovolasco nato dal connubio dei forni fusori già esistenti sul suo territorio e un certo conte Volasco da Brescia che vi creò un piccolo e fiorente centro siderurgico,il primo di tutta la valle.
Mi piacerebbe come detto continuare nella scoperta dei nomi dei nostri paesi, per chi volesse darmi una mano ( e ne sarei grato ) e avesse notizie è pregato di inserirle nella parte del mio blog riservata ai contatti.Grazie e a risentirci a presto sull'argomento...