sabato 15 marzo 2014

Inverno 1854...In Garfagnana si moriva dal freddo

Anche se l'inverno che sta passando è stato climaticamente clemente non fu così per quello del 1854, ricordato negli annali come fra i  più freddi e tragici che la nostra valle ricordi tanto da causare alcune decine di morti..Era appunto l'inverno del 1854 fu veramente duro e culminò con una grande nevicata nel febbraio del solito anno che come riportano le cronache dell'epoca“potea ammantar omo di notevole statura”(poteva coprire un uomo molto alto).Tanto fu rigido l'inverno come si è detto che Herr Francesco V di Modena il teutonico sovrano regnante del ducato di Modena e Reggio e quindi anche di Garfagnana emanò un editto del 17 febbraio 1854(editto un po' tardivo,quasi l'inverno era finito...)e volle dare una mano ai “durftig” della Garfagnana(l'epiteto tedesco che significava pezzenti con cui venivano definiti dalla truppe estensi i garfagnini)dove si diceva che tutti i comuni di seconda e di terza classe ( i comuni considerati più poveri quindi tutti quella della Garfagnana )venissero aperti ad uso “scaldatoio”(cito testualmente) per accogliervi alla giornata i poveri privi di mezzi che soffrono nelle loro abitazioni i rigori del freddo...

In foto “il magnanimo” Francesco V regnante di Garfagnana