sabato 8 marzo 2014

La donna che attraversò tre secoli

Nelly Lemetti
Oggi 8 marzo festa della donna e mi piace iniziare omaggiando proprio le donne.Il primo post del mio blog è dedicato a una donna della nostra terra.Lei era nata alla Barca località nel comune di Gallicano il 19 dicembre del 1896; lei era Nelly Lemetti la donna che attraversò tre secoli.Conquistò il podio delle nonne d'Italia.Visse una parte dell'800,tutto il 900 entrando baldanzosamente nel terzo millennio.Era ai più conosciuta come la bambina del Pascoli.Era la prediletta del poeta e si incontravano ogni giorno all'Osteria del Platano al Ponte di Campia di proprietà del padre Luigi.Lei raccontava "Era qui che il poeta trascorreva il tempo libero.Amava leggermi le sue poesie e mi correggeva anche i compiti...Ricordo inoltre con nostalgia le giornate al colle di Caprona (dove abitava il Pascoli) per portare al professore (così lo chiamava la Nelly) il giornale e i sigari che aveva ordinato dal babbo dove per ricompensa mi venivano dati fragranti biscotti."In una delle ultime sue interviste rilasciate alla "La Nazione" riaffioravano ancora ricordi nitidi del suo ultracentenario cammino "A 16 anni mi innamorai di Giacomo un giovane del posto ci sposammo e partimmo per le lontane Americhe.Fu l'inizio di una bella e piacevole avventura. Prendemmo in gestione un saloon a Chicago era una vita dura ma redditizia. Con la sicurezza economica  e il richiamo dei familiari rientrai in Italia"Forte nel fisico e ricca di fede Nelly continuò la sua vita fra alti e bassi,amava ricamare e amava trascorrere i mesi invernali in Liguria a casa della figlia per ritornare d'estate nella sua amata valle.Nelly lasciò la vita nel 2004 poco prima del compimento dei 108 anni e oggi riposa nel cimitero di Castelvecchio a poche centinaia di metri di quello che fu il suo grande amico Giovanni Pascoli.