mercoledì 30 agosto 2017

I cognomi più diffusi in Garfagnana e la loro storia

Buffi, stravaganti, curiosi e talvolta simpatici: i cognomi hanno un
legame strettissimo con la storia, narrano le vicende di individui o di intere famiglie, sono strettamente legati ai luoghi e alle circostanze che li hanno generati. Infatti studiare questa materia, esplorare la genesi e l'etimologia di un cognome è il modo migliore per scoprire come vivevano i nostri antenati, che mestiere facevano e perfino quali caratteristiche fisiche li contraddistinguevano.
Naturalmente nemmeno la Garfagnana sfugge a queste peculiarità e la nascita dei nostri cognomi non si differenzia da quelli di tutto il resto d'Italia, ed effettivamente la loro comparsa vedeva la necessità di distinguere le persone fra loro e di censire la popolazione. I primissimi registri di nomi erano già presenti in epoca romana(questi romani erano proprio un passo avanti !!!) e i cittadini venivano segnati in base a tre criteri:

-praenomen: paragonabile al nome proprio di persona
-nomen: anche se il termine inganna è assimilabile al cognome odierno
-cognomen: riconducibile alla definizione contemporanea di soprannome

Tanto per far capire bene presumiamo che il prenomen (il nome) fosse Caio e il nomen o gens (ovverosia la famiglia di provenienza) fosse Giulia, quando questi due nomi non furono più sufficienti per distinguere le persone, poichè gli omonimi erano diventati troppi si aggiunse il cognomen (un soprannome)ad esempio Cesare che
curiosamente significa colui con gli occhi chiari. Ma perchè mi direte voi questi cognomi romani non sono giunti fino a noi? Semplicemente perchè dopo la caduta dell'impero romano i registri anagrafici andarono distrutti o perduti e nei secoli a venire con l'imbarbarimento della società non si senti il bisogno nè di cognomi nè di registri. Però come si sa i tempi cambiano e fra il X e l'XI secolo si ebbe una forte crescita demografica e per distinguere le persone e per rendere sicuri anche gli atti pubblici diventò nuovamente usuale l'uso del cognome da registrare poi nei municipi in cui si abitava. I campi in cui darsi un cognome erano vastissimi e potevano derivare da una caratteristica fisica (Biondi, Gobbi, Bassi, Mancini) o da un soprannome: Rossi ad esempio era attribuito alle persone rosse di capelli, ma non solo, anche dalla provenienza(Dal Colle, Monti, Piacentini), dal mestiere (Fabbri Cacciatori, Barbieri, Tintori), o anche dal capofamiglia (Di Francesco, Di Matteo), figuriamoci che anche i più sfortunati come "i trovatelli", (i piccoli pargoletti che venivano abbandonati negli orfanotrofi) troveranno il loro cognome, ma grazie al loro stato di abbandonati, ecco allora gli Esposito, Innocenti e Trovato. Ma c'è di più, e questo ci fa capire veramente quanto si può nascondere dietro ad un semplice cognome, dal momento che da un'attento studio linguistico si può capire il luogo d'origine della famiglia che lo porta. Analizziamo un cognome derivante da un mestiere, per esempio il fabbro e vediamo  così che di regione in regione ha prodotto cognomi diversi. In Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna è diventato Ferrari, Ferrario, Ferreri, in Toscana e Veneto eccolo trasformarsi in Fabbri e Favero, in Campania e Lazio in Forgione. A dissipare ogni dubbio e a rendere obbligatorio l'uso del cognome  ci pensò Santa Romana Chiesa nel 1564 quando con il Concilio di Trento stabilì che i preti dovessero tenere un registro con nome e cognome di tutti i battezzati. Oggi il 75% dei cognomi esistenti possono essere comprensibili nel loro significato originale, il
Il Concilio di Trento, qui si stabilì
l'obbligatorietà del cognome
resto hanno subito variazioni fonetiche o di trascrizione che ne hanno stravolto il senso originario.

Adesso per tirare le somme e per tornare alla nostra Garfagnana guardiamo comune per comune i primi cinque cognomi più diffusi. Ognuno poi tragga le sue conclusioni e faccia le sue ricerche o ne faccia tesoro per la pura e semplice curiosità.

Camporgiano

  1. Suffredini
  2. Luccarini 
  3. Comparini
  4. Grassi
  5. Bravi
Careggine
  1. Conti
  2. Franchi
  3. Puppa
  4. Poli
  5. Rossi
Castelnuovo Garfagnana
  1. Biagioni
  2. Dini
  3. Rossi
  4. Pieroni
  5. Bertoncini
Castiglione Garfagnana
  1. Rossi
  2. Pioli
  3. Lucchesi
  4. Giannotti
  5. Pieroni
Fabbriche di Vergemoli
  1. Graziani
  2. Giusti
  3. Mariani
  4. Paolini
  5. Rigali
Fosciandora
  1. Bonini
  2. Bertoncini
  3. Lunardi
  4. Nardini 
  5. Salotti
Gallicano
  1. Simonini
  2. Mazzanti
  3. Franchi
  4. Saisi
  5. Poli
Minucciano
  1. Romei
  2. Casotti
  3. Orsi
  4. Paladini
  5. Torre
Molazzana
  1. Biagioni 
  2. Battaglia
  3. Bertozzi
  4. Pieroni
  5. Rossi
Piazza al Serchio
  1. Bertei
  2. Fontanini
  3. Bertolini
  4. Ferri
  5. Borghesi
Pieve Fosciana
  1. Angelini
  2. Toni
  3. Bertoncini
  4. Pieroni
  5. Rossi
San Romano Garfagnana
  1. Satti
  2. Bravi
  3. Biagioni
  4. Crudeli
  5. Salotti
Sillano Giuncugnano
  1. Pagani
  2. Angeli
  3. Bertolini
  4. Danti
  5. Bosi
Vagli di Sotto
  1. Orsetti
  2. Coltelli
  3. Baisi
  4. Balducci
  5. Braccini
Villa Collemandina
  1. Lemmi
  2. Cerretti
  3. Manetti
  4. Mariani
  5. Pieroni
Aggiungerò a questa statistica anche Barga seppur considerata fuori dai classici "confini" garfagnini, in omaggio ai tanti lettori che ho in questo comune

Barga
  1. Gonnella
  2. Biagioni
  3. Bertoncini
  4. Santi
  5. Pieroni  
Facendo quindi un rapido consuntivo generale possiamo considerare che i cognomi più diffusi in Garfagnana sono:

  1. Rossi
  2. Pieroni
  3. Biagioni
  4. Bertoncini
  5. Poli, Franchi, Bertolini e Bravi (grosso modo si pareggiano)
Curiosamente il cognome Rossi che è  il più diffuso in Garfagnana è anche il più comune in Italia con 45.677 famiglie che portano questo cognome di cui 6.092 solo in Toscana.
In provincia di Lucca il segnale è in controtendenza, il cognome Rossi si trova solamente al settimo posto. Fra i primi cinque troviamo:
  1. Guidi 
  2. Papini
  3. Lucchesi
  4. Benedetti
  5. Pardini
Infine per chiudere questo originale e interessante argomento vi lascio un ultimo dato su cui pensare, tratto da uno studio fatto da Enzo
Toscana i cognomi cinesi superano
 quelli italiani
Caffarelli docente di onomastica e pubblicato sulla rivista Anci, il giornale dell'associazione dei comuni italiani, ebbene, il cognome più comune a Brescia è Singh (provenienza India e Pakistan), a Prato vince il cinese Chen, neanche a Milano scherzano i cinesi se è vero (come è vero) che gli Hu ormai battono i Brambilla ed a Imperia la medaglia d'argento è dei tunisini Fatnassi...


Bibliografia
  • Elenco dei cognomi garfagnini tratto da: Italia in dettaglio.it i comuni e la frazioni d'Italia. Da Reti e Sistemi s.r.l (dati aggiornati nel 2016)
  • "Gli italiani del XX secolo" ricerca sui cognomi italiani del professor Enzo Caffarelli pubblicata su Anci (aprile 2012)