mercoledì 9 luglio 2014

Leggende metropolitane: il mostro della Palodina... e non solo

Le antiche leggende sono quelle che ci tramandano i nostri avi da secoli fatte di credenze popolari ataviche.Esiste però un altro tipo di leggenda che oggi viene detta propriamente "leggenda metropolitana", non detta così solo in contrapposizione a quella classica o per  il tipo di racconto che narra (spesso di origine contadina), ma è detta appunto così perchè  essa è nata e diffusa nella civiltà moderna e spesso è tramandata dai media e assume addirittura anche un certo tipo di credibilità.Ebbene anche nella nostra Garfagnana vi è un luogo preposto per il fiorire di leggende metropolitane.Curiosamente tutte queste leggende sono accentrate in un unico luogo, a mia memoria non c'è altra località simile nei nostri dintorni che vede uno svilupparsi di tali fatti che tirano in ballo UFO,marziani e uomini lucertola.Questo luogo è appunto il Monte Palodina che con i suoi 1171 metri d'altezza fa da spartiacque fra le Valli della Turrite Cava e la Turrite di Gallicano, è  praticamente un vero e proprio terrazzo naturale sulla Valle del Serchio. Andiamo allora a raccontare gli strani eventi leggendari che nascono da questo monte.Il posto è stato, ed è sempre luogo di escursionisti,cercatori di funghi e cacciatori  e proprio uno di questi cacciatori (esiste anche nome e cognome) verso la metà degli anni 80 divenne famoso in tutta Italia.Durante una battuta di caccia sulla Palodina si apprestava a ricaricare il suo fucile quando alle sue spalle uno scricchiolio di rami e foglie distolse la sua attenzione:"sicuramente sarà la mia preda" pensò fra se e se, ma subito di fronte si trovò un grosso essere
il monte Palodina ed il paese di Verni

squamoso alto più di due metri e con la testa da rettile,il cacciatore preso dal panico fuggì a gambe levate distruggendo anche il fucile nella sua precipitosa fuga.La notizia in breve tempo raggiunse radio e televisioni locali che riportarono dettagliatamente l'evento,tale notizia fu poi ripresa dai media nazionali.Il monte Palodina da quel giorno diventò una sorta di X files.Furono fatti molti tentativi ed indagini ma del lucertolone non vi era traccia.Approfondendo poi la questione, di questi fenomeni sul monte si ha notizia dagli anni 70 quando fu avvistata una piramide arancione sulla sommità per poi sparire dopo un ora, o quando un testimone racconta di aver visto otto persone che avevano picchettato Pian di Lago (località sul monte) forniti di strumentazione sofisticata e avanzatissima.Per arrivare poi in tempi ancora più recenti intorno agli anni 90, si dice di avvistamenti di  elicotteri spuntati dal buio completamenti neri che illuminavano il bosco.Nel 2000 invece furono avvistati da dei campeggiatori degli esseri non alti più di un metro che scapparono subito spaventati.Insomma questo monte invece di essere un luogo ameno per scampagnate e passeggiate sembra nascondere un area 51 garfagnina...Ma io forse sarò all'antica a me piacciono di più le antiche leggende fatti di buffardelli, streghe e fate...Queste cose le lascio ai più giovani!